Parrocchia Santa Francesca Romana

       La fraternità secolare francescana di Santa Francesca Romana è presente nella nostra parrocchia dal 1960. Accoglie tutti coloro che sono interessati a conoscere e approfondire la spiritualità francescana, in un cammino di condivisione con fratelli di tutte le età, famiglie e giovani.

       Parlare di Ordine Francescano Secolare (Ofs) significa parlare del primo grande movimento laicale della storia della Chiesa, che ha promosso sin dalle origini la vita ed il servizio dei laici all’interno della Chiesa.

       La vocazione del francescano secolare è quella di vivere da cristiano, nel mondo, seguendo le orme di San Francesco di Assisi. È’ un modo, una via per essere cristiani, in un recupero continuo di fedeltà a Dio, facendo del proprio quotidiano, del proprio lavoro, della propria presenza nel mondo, l’occasione di restituire al Padre tutto quello che Lui ci dona.

     L’Ordine francescano secolare nasce per espressa volontà di Francesco d’Assisi, sollecitato a dare una risposta alle tante persone che volevano condividere il suo cammino evangelico.

    Francesco risponde aprendo la possibilità della santità di vita anche allo stato laicale, e questo in un secolo, il 1200, in cui il rapporto profondo con Dio, il tendere alla perfezione della vita cristiana, sembrava essere un percorso esclusivo dei chierici e di coloro che si ritiravano dal mondo, i monaci.

    Con intuizione profetica Francesco, attraverso la via della conversione, propone ai laici, uomini e donne, sposati e non sposati, di ogni età e di ogni condizione, di vivere il Vangelo nella propria giornata, nella propria famiglia, nel proprio lavoro.

      Il cammino francescano porta così, per propria vocazione, a consacrare il mondo, non a fuggirlo, attraverso una apertura continua alla relazione con i fratelli, sulle tracce della “regola” che delinea un orientamento di vita per i laici francescani.

        La fraternità è affidata ad un Ministro locale che, in accordo con il Consiglio ed i formatori, imposta il cammino di formazione di novizi e professi oltre ai servizi della fraternità, con l’aiuto e l’assistenza di un frate francescano.

     Gli incontri settimanali si tengono il giovedì dalle ore 19.45 alle ore 21, alternando la lettura di testi biblici alle fonti francescane e alla regola.

      Nell’ultimo giovedì del mese si propone una giornata di comunione di preghiera e conversione “Un giorno al mese per la Pace”, simbolizzata dalla accensione dal mattino della Lampada in chiesa e conclusa da un momento di adorazione e preghiera aperta a tutti sempre dalle 19,45 alle 21.

     Alla fraternità è affidata l’animazione della messa domenicale delle 18.30, momento di incontro e comunione con Dio Padre e i fratelli, a servizio della comunità parrocchiale.

        Altro momento importante sono le “domeniche in fraternità”, in cui si condivide la giornata, dal pranzo alla celebrazione serale, con momenti formativi per grandi e piccoli. È questa una occasione annuncio, di conoscenza e apertura  a quanti vogliano avvicinarsi al cammino della fraternità.

       Le famiglie della fraternità questo anno hanno chiesto la disponibilità agli animatori diocesani di “anima-tema” perché anche i figli potessero vivere momenti di formazione nella semplicità e condivisione, affrontando con gli animatori lo stesso tema proposto agli adulti, adattato alla loro età  .

   Alcune di queste domeniche sono state occasione di visita a santuari Mariani, di incontro con le altre fraternità di zona, di ritiro nei tempi forti dell’anno liturgico, di conoscenza e confronto con le sorelle Clarisse.

    Inoltre la fraternità ha fatto proprie alcune iniziative del Ofs regionale, partecipando all’animazione della messa domenicale nel carcere romano di Regina Coeli, e contribuendo alla raccolta di generi di prima necessità e abbigliamenti per i detenuti. La fraternità contribuisce anche alla preparazione dei pasti per i poveri della stazione Termini la terza domenica del mese.

   Sta diventando una tradizione la vendita delle uova di cioccolata affidata alla nostra fraternità nelle domeniche di Quaresima, a sostegno delle opere di carità della Parrocchia.

      All’interno della festa del creato, che si è svolta per le festività di san Giovanni, nell’area intorno alla basilica lateranense, la nostra fraternità ha animato la prima serata mettendo in scena la vita di santi francescani, come artisti di strada, in forma di racconto e dialogo.

    Il ritiro a fine giugno a Greccio ha concluso l’anno prima delle vacanze estive.

    La proposta francescana  è particolarmente attuale, richiamata più volte dalle riflessioni di Papa  Francesco, non ultima l’enciclica sul creato “Laudato si'” richiama a quella “ecologia umana” tanto vicina alla spiritualità del Santo di Assisi.

     La ricorrenza della impressione delle Stimmate (17 settembre) e le celebrazioni per il Transito di San Francesco (3 ottobre) aprono anche questo nuovo anno insieme, sulle orme di Francesco.